Gentile visitatore, utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra politica relativa ai cookie.

Sagrato

Lo sviluppo verticale del prospetto della chiesa è moderato da un atrio a tre archi formato da blocchi di pietra calcarea e ancorato a quattro robusti contrafforti.

Sull'atrio si leva l'alzato, a forma di rettangolo, sostenuto da due contrafforti e ornato da un rosone a sei lobi, al centro, e da due monofore ad arco acuto, chiusi da lastre di alabastro; in alto, un timpano, a doppio spiovente con cornice dentellata, corona la struttura.

L'interno dell'atrio è formato da tre volte a crociera costolonate, sostenute da pilastri con lesene semicircolari addossate. Al centro, si apre il bellissimo portale, con profonda strombatura realizzata da una serie di archi a tutto sesto sorretti da colonne alternate a semicolonne pensili; sopra i capitelli corre una mensola che ne sottolinea le sporgenze.

La porta originaria, in legno di noce, è stata rivestita di rame, nel 1954, dallo scultore Pietro Canonica che ha realizzato in bronzo, nella parte superiore, quattro formelle con i simboli degli evangelisti.